Tag Archive torta salata

Aprile 2018: cosa ho preparato

ricette_aprile18.001

Senza dubbio essere a casa in maternità permette di occupare il proprio tempo in attività diverse da quelle che il lavoro normalmente ci porta via o, molto più banalmente, ci permette di passare un numero maggiore di ore su attività che amiamo a cui normalmente dedichiamo un tempo limitato.
Certo essere in forma aiuta e la maternità anticipata può significare che c’è qualcosa che non va o che il nostro corpo ha bisogno di lavorare con tempi e modalità che non coincidono con quelli della nostra routine lavorativa (che è più o meno la situazione in cui mi trovo io).

Quindi, sostanzialmente, quando ho una giornata si (e per fortuna ad aprile è capitato spesso) passo più tempo ai fornelli: non nel senso che cucino molto di più (ingrassare eccessivamente non è di sicuro tra i miei obiettivi in questo periodo, ma soprattutto la mia condizione persona con una malattia autoimmune cronica non ne gioverebbe di certo), ma che cucino cose diverse, cose che necessitano tempo per essere preparate: quel tempo che normalmente non ho.

Continua a leggere

Novembre in cucina: cosa ho preparato

ricette_novembre

Eccoci alla seconda puntata di “cosa ho cucinato il mese scorso”: ovvero, se i food blog esistono è perché anche noi saremo in grado di ripetere le loro ricette. Questo mese mi sono sbizzarrita e di ricette ne ho preparate ben 4 tra quelle che mi ero salvata.
Quindi bando alle ciance e iniziamo!

IL SALVACENA

Iniziamo con una ricetta di Robysushi che per ben due volte ha letteralmente salvato la mia cena: la millefoglie di pesto e patate, a cui aggiungerei l’aggettivo “filante”. Ovviamente lo reinterpretata leggermente: in quanto salvacena, è stata riadattata con quello che c’era in casa.

La modifica principale è stata quella di cambiare il formaggio da utilizzare (per questo è “filante”): non avevo l’asiago, a casa mia formaggio ce n’è poco perché io sono intollerante al lattosio e se c’è è o senza lattosio o affumicato (perché mi da meno fastidio) o stagionato (perché la percentuale di lattosio è più bassa e riesco a tollerarla). Ho sostituito l’asiago con la scamorza affumicata – quella che mi porta Cortilia – mentre tutto il resto è rimasto invariato come da ricetta.

Continua a leggere